Amministrazione trasparente
Progetto VALeS
Progetto Tabby Trip in E.U.
Indicazioni Nazionali 2012
Le coin du franšais
PAGO IN RETE

Sezioni principali


L'istituto


Didattica e offerta formativa


Autovalutazione di Istituto


P.O.N.


Certificazioni


Sicurezza


Varie


Servizi on-line


Feed RSS

Valid CSS! Valid HTML 4.01 Transitional

Utenti nel sito: 2408
Fine colonna 1
 

Codice Disciplinare

 

IL NUOVO CCNL 2016-2019, IN ATTUAZIONE DELLA RIFORMA MADIA , HA OPERATO UNA REVISIONE DEL CODICE DISCIPLINARE DEI DIPENDENTI PUBBLICI.


 

Tra le principali novità, sono previsti a carico dei pubblici dipendenti:

l’obbligo di astensione da qualunque atto del proprio ufficio nell’eventualità in cui si prospetti un conflitto di interessi, anche solo potenziale (previsti specifici obblighi di comunicazione; il divieto di chiedere o accettare regali, compensi o altre utilità di valore superiore a 150 euro (anche sotto forma di sconto);  per i dirigenti, nuove regole di trasparenza e di tracciabilità dei processi decisionali adottati (regole che annoverano anche precisi obblighi di comunicazione prima dell’assunzione delle loro funzioni), comprovati da adeguati supporti documentali.

Assoluto lo stop all’uso privato di informazioni acquisite per ragioni d’ufficio. Inoltre, il codice sancisce espressamente che l’utilizzo delle attrezzature e del materiale di servizio (telefono, auto, dotazioni telematiche e quant’altro), va strettamente limitato, nel rispetto dei vincoli posti dell’amministrazione statale.

I dipendenti dovranno anche comunicare l’eventuale appartenenza ad associazioni ed organizzazioni (ad esclusione dei partiti politici e dei sindacati) i cui settori d’interesse possano influenzare lo svolgimento delle attività d’ufficio.

Limiti anche all’uso dei mezzi di trasporto messi a disposizione dalla pubblica amministrazione. L’utilizzo è ammesso solo per ragioni di servizio e ciò vale anche per l’eventuale trasporto di terzi.

Per quanto riguarda le attrezzature anche telematiche e telefoniche dell’ufficio potrà utilizzarle nel “rispetto dei vincoli posti dall’amministrazione”.

L’impiegato inoltre deve garantire documentalmente la tracciabilità e trasparenza dei processi decisionali adottati.

Previste pene molto più severe per le violazioni del codice (che sono fonti di responsabilità disciplinare), tenuto conto della gravità del comportamento e del pregiudizio (anche morale) cagionato “al decoro o al prestigio dell’amministrazione“: in casi di particolare rilevanza o nell’ipotesi di recidiva, gli illeciti possono comportare anche il licenziamento.

 


╗ Documenti allegati:
   Documento allegato ... cod_discip_complcomprensivo.pdf
   Documento allegato ... NUOVO CODICE DISCIPLINARE DIPENDENTI PUBBLICI
   Documento allegato ... codicedisciplinare_2.pdf


Permalink: Cod_discip Data di creazione: 15/03/2013
Tag: Codice Disciplinare Ultima modifica: 04/05/2018
Pagina vista 1828 volte Stampa la pagina ...  
  Feed RSS

Fine colonna 2
Torna indietro Torna su - access key T